Come orientarsi tra le monete da investimento

In tempi di grandi incertezze finanziarie, capita sempre più spesso di voler trovare delle forme di investimento più o meno sicure per far fruttare i nostri risparmi, lontano dalle banche e dalle incertezze dei mercati. Una di queste forme è sicuramente quello dell’acquisto e della collezione delle monete da investimento che ovviamente contengono argento o oro da investimento. Cerchiamo di scoprire insieme come conviene investire e quali sono le differenza fra moneta e moneta.

COSA SONO
Le monete da investimento sono prodotti numismatici coniati dai diversi Paesi e realizzati in materiali pregiati come oro e argento.
Ognuna di esse ha una storia ed il valore effettivo dipende proprio da questa storia e dalla sua complessità. Fra le principali monete da investimento abbiamo ovviamente la Sterlina che può essere sia del vecchio che del nuovo conio. Contiene oro a 22 carati e non scende mai al di sotto dei 7,3 grammi di oro contenuto. Viene anche definita Gold Sovereign perchè riporta sempre su una faccia il volto del regnante inglese dell’epoca del conio. Il Napoleone, invece, è una moneta francese coniata fra il 1802 ed il 1914. Il nome si riferisce genericamente a diverse monete che si presentano differenti rispetto all’epoca in cui sono state realizzate. Il Krugerrand è una moneta realizzata a partire dal 1967 in Sud Africa. La sua particolarità è quella di contenere almeno un’oncia di oro. Su una delle facce riporta l’effige di un canguro, simbolo del Paese, mentre sull’altra ha invece il volto di Paul Kruger, che è stato presidente del Paese dal 1883 al 1902 ed è considerato il simbolo della lotta del paese contro l’occupazione britannica. Abbiamo poi il 20 Franchi svizzero, prodotto a partire dal 1883 fino al 1949. Viene anche definito Vreneli d’oro. Sul lato dritto della moneta è rappresentato il busto di Helvetia che svetta vestita di rosso su uno sfondo dei monti svizzeri, mentre sul lato rovescio ci sono tutti gli stemmi svizzeri su un ramo di quercia intrecciato ad un nastro. Per chi invece vuole restare sui prodotti nazionali, come dimenticare la mitica Lira d’oro? Ne esistono di due tipologie: il taglio da venti che è conosciuto anche come Marengo ed il taglio da dieci che viene invece detto mezzo Marengo. Il Marengo, che è quello più ricercato, è stato realizzato in tre tipologie che raffigurano rispettivamente il volto di Vittorio Emanuele II, quello di Vittorio Emanuele III ed infine quello di Umberto I. Sul lato opposto, invece, è quasi sempre rappresentato lo stemma dell’Italia.

QUANTO VALGONO
Molto dipende dalla tipologia della moneta, dall’effettiva quantità di materiale prezioso contenuto e dalla rarità della moneta stessa. In generale si dice che meglio è conservata una moneta, più e rara e maggiore sarà il suo valore indipendentemente dal contenuto effettivo di oro e di argento. Ad esempio, nei primi anni Ottanta il Marengo aveva uno spread (ossia la differenza fra il valore dell’oro contenuto e il suo effettivo valore di mercato) del 100%: in pratica, era venduto al doppio del suo effettivo valore in oro.

PERCHE’ ACQUISTARLE
Innanzitutto perchè il valore del materiale impiegato, che sia oro o argento, resta abbastanza stabile nel tempo (i materieli preziosi come l’oro, infatti, sono considerati il bene rifugio per eccellenza). In assoluto l’oro è il prodotto che meglio resiste sia all’inflazione che alla deflazione. Inoltre, monete e lingotti da investimento sono esenti da iva ai sensi della Legge 7/2000: ciò rende particolarmente appetibile il loro acquisto. Infine, le monete d’oro o d’argento da investimento sono un prodotto adatto a tutte le tasche perchè sul mercato è possibile davvero trovare prodotti di ogni valore e costo.

DOVE ACQUISTARLE
Negli ultimi anni è nato un fiorente mercato di monete da investimento in quel mondo immenso che è Internet. Effettivamente sul web è davvero possibile fare dei veri e propri affari ma si corre anche il rischio di incorrere in colossali fregature.
Il consiglio è sempre lo stesso in questi casi: prudenza. L’ideale è rivolgersi ad esperti di settori che siano in grado di assicurare operazioni trasparenti e legali come possono avvenire nei compro oro e nei banco metalli autorizzati alla compravendita di monete da investimento. Sui siti dei più grandi operatori di mercato, inoltre, è possibile consultare le vetrine specializzate nella vendita di monete da investimento e scegliere quella più adatta alle nostre esigenze e, ovviamente, alle nostre tasche.