Gli uffici devono essere igienizzati per legge, a chi rivolgersi?

pulizieOgni luogo di lavoro, sia esso pubblico che privato, ha bisogno, per la sicurezza di chi ci lavora, per l’igiene in generale e per legge, di essere pulito e sanificato.
L’igiene, infatti, è la base fondamentale non solo per accogliere clienti e pubblico ma anche per far sì che gli stessi dipendenti possano giovare di un ambiente sano e fresco in cui lavorare.
E’ fondamentale, pertanto, che la pulizia e la sanificazione degli uffici pubblici sia effettuata in maniera giusta dalle ditte che offrono un servizio di pulizie sia industriale che rivolta ad un’utenza di minore entità e per fare in modo che ciò accada, è bene rivolgersi ad aziende specializzate in tale settore.

Prima di tutto dovranno rendersi conto dell’importanza di pulire e sanificare gli ambenti degli uffici il che significa che dovranno rimuovere lo sporco dalle superfici e dagli oggetti (pulizia) utilizzando prodotti adeguati e detergenti nati per tale scopo, dopodiché dovranno passare a sanificare gli ambienti puliti con detergenti che invece mirino all’eliminazione di dannosi batteri che prolificano sulle stesse superfici e sugli stessi oggetti.
La regola principale per la quale la legge si batte nel campo della pulizia e dell’igiene degli uffici è proprio quella di eliminare questi batteri accumulando in essi, potrebbero portare gravi conseguenze sulla salute di chi vive in quegli ambienti.

Il servizio di pulizia, sanificazione e quindi igienizzazione degli uffici può essere offerto solo da personale specializzato e non improvvisate. Rivolgersi di conseguenza a ditte che sono conosciute nell’ambiente e nel settore, che abbiano un sistema di gestione a norma con la certificazione Uni En Iso 9001/08 e che rivolga particolare attenzione anche alle certificazioni riguardanti l’ambiente come, ad esempio, la possibilità di smaltire tutti i tipi di rifiuti (es. in caso di uffici sanitari).
Solo un’azienda dotata di tutti questi principi lavorativi potrà garantire un servizio di ingienizzazione degli ambienti che sia davvero a 360°.

Una ditta di pulizia che agisce con professionalità e correttezza dovrà prima di tutto effettuare un sopralluogo negli ambienti da pulire ed igienizzare per calcolare che tipo di sanificazione è più adatta al caso tenendo presente del tipo di lavoro che si svolge in quegli stessi ambienti.
Naturalmente se sono uffici sanitari abbisogneranno di un tipo di pulizia e sanificazione diversa da uffici dove si svolge prettamente un lavoro di scrivania.
Nel primo caso, infatti, la ditta dovrà assicurare l’igienizzazione di tutte le superfici e di tutti gli oggetti che compongono l’ambiente mentre nel secondo caso saranno fondamentali pulizie atte a rendere l’ambiente anche accogliente soffermandosi eventualmente alla lucidatura del pavimento, pulizia dei vetri ecc…

Dopo il sopralluogo la ditta sarà in grado di fornire un preventivo delle spese fisse ed eventuali variabili dei costi fissi calcolando il quantitativo di detergente, di personale da impiegare per quegli uffici e, naturalmente, gli eventuali macchinari da utilizzare.
La pulizia e la sanificazione degli uffici, infatti, può avvenire anche con l’utilizzo di macchine atte ad aspirare, sia liquidi che polveri, oppure semplici spazzatrici.
Il tutto deve essere svolto con la massima coerenza e sicurezza che il personale della ditta deve dimostrare di possedere per essere certi che il lavoro sia svolto bene.

Allora, nel caso si è alla ricerca di una ditta capace di effettuare un serivizio di pulizia ed igienizzazione degli ambienti lavorativi, è bene accertarsi che abbia le dovute certificazioni richieste dalla legge, che abbia un numero di personale adeguato suddiviso in eventuali squadre per i diversi luoghi lavorativi e che, naturalmente, alla fine della pulizia il risultato sia quello desiderato ossia: luogo pulito, igiene negli ambiente e sugli oggetti che utilizzano più persone e, di conseguenza, una maggiore energia per chi dovrà lavorare lì.