Che professionalità è richiesta per aprire un’attività di Compro Oro?

Non bisogna avere una professionalità specifica per aprire un’attività di Compro Oro, basta un piccolo corso di formazione. È fuori di dubbio che i queste attività rappresentino un settore economico e produttivo in forte crescita sia per quanto riguarda i volumi di affari conclusi e sia per quanto concerne i ritorni economici che riescono a garantire. Questo dato, viene confermato dal fatto che la quasi totalità delle gioiellerie presenti sul territorio italiano, abbiano deciso di inserirsi anche in questo settore che evidentemente risulta essere in questo momento di gran lunga più remunerativo rispetto a quello della classica attività di vendita di gioielli, orologi ed articoli similare che solitamente vengono trattati nelle gioiellerie stesse. Dunque, i Compro Oro rappresentano una seria opzione da prendere in considerazione per quanti sono alla ricerca di un lavoro stabile, redditizio e quindi in grado di assicurare un futuro a se stessi e alle proprie famiglie. La domanda, come direbbe un famoso personaggio televisivo in auge qualche anno fa, a questo punto sorge spontaneità: ma quali sono le professionalità o per meglio dire le competenze necessarie per aprire un negozio di Compro Oro? La legge italiana in merito non mette dei paletti per quanto concerne la formazione scolastica e professionale di colui che è intenzionato ad aprire l’attività. Nello specifico l’unico vincolo imposto riguarda il rapporto con la legge e nello specifico avere una fedina penale limpida. Questo perché sarebbe un clamoroso autogoal concedere la possibilità di acquistare legalmente oggetti preziosi per quanti in passato sono stati condannati per ricettazione, riciclaggio, usura e reati similari. Chiaramente seppure non ci sono delle precise competenze, è altrettanto importante che chiunque voglia entrare in questo particolare business abbia una certa dimestichezza con i metalli pregiati, li sappia riconoscere, sia in grado di capire quale sia il numero di carati di un oggetto e tanto altro. Inoltre, occorre che sia costantemente aggiornato sulla quotazione in tempo reale dell’oro e sia in grado di gestire un’attività che può essere definita di intermediazione giacchè in buona sostanza il compito di un Compro Oro è quello di acquisire la maggiore quantità di oggetti usati in onore per poi venderli a terzi oppure fonderli e quindi creare con l’oro fuso nuovi gioielli dal design più moderno ed accattivante. Naturalmente, per quanto hanno intenzione di fondere e creare nuovi gioielli allora è richiesta una ottima esperienza come orafo. Se invece il vostro business è basato su una attività di acquisto e vendita, allora quelle competenze necessarie per ottimizzare il tutto possono essere acquisite investendo nell’apertura di un negozio Compro Oro in franchising che comporta diversi vantaggi. Per prima cosa, consente di avviare l’attività con esborsi non troppo onerosi. I costi possono variare ma non sono impossibili da coprire e soprattutto, nel gran parte dei casi vengono ammortizzati nel giro di un paio di anni dall’apertura. Tra l’altro esistono catene di franchising che prevedono un sistema per cui se si ottiene in ritorno economico allora viene pagata una sorta di tassa di affiliazione (royalty) che rende pressoché impossibile andare incontro a perdite piuttosto pesanti. Altro vantaggio risiede nel fatto, che affiliandosi ad alcuni brand, questi mettono a disposizione dei corsi di formazione all’inizio dell’attività durante i quali verranno date tutte le nozioni necessarie per ottimizzare il business e periodicamente vengono organizzati degli aggiornamenti che mettono al corrente con le ultime tendenze del mercato.